Home Chi sono Psicoterapia Disturbi Articoli ACT Contatti

DISTURBI DELL’ALIMENTAZIONE

I disturbi dell’alimentazione possono essere definiti come persistenti alterazioni del comportamento alimentare, che danneggiano la salute fisica o il funzionamento psicologico e che non sono secondari a nessuna condizione medica o psichiatrica conosciuta.

L'architettura cognitiva dei soggetti che hanno un disturbo dell'alimentazione si fonda una difficoltà nella costruzione autonoma del proprio vissuto che, come conseguenza, porta i pazienti all'utilizzo dell'altro come strumento indispensabile nella definizione della propria identità. L'idea di sé è perciò dipendente dal campo e dalle sensazioni corporali e manca una propria autonomia. La percezione di non riuscire ad affrontare comportamenti o emozioni intollerabili, portano il paziente ha utilizzare un controllo ossessivo come strategia per fronteggiare il pericolo, per loro sempre attivo, che li vedrebbe altrimenti soccombere. Il controllo è l'unica alternativa alle proprie credenze negative e avviene verso il cibo, le forme corporee e il peso ed ha per il soggetto la funzione di allontanarlo dall'evento temuto: il timore dell'errore e quindi la perdita dell'autostima.

I principali disturbi che troviamo in questa categoria sono l'Anoressia Nervosa e la Bulimia Nervosa e il Disturbo dal Alimentazione Incontrollata.

 

ANORESSIA NERVOSA

Le manifestazioni essenziali dell’Anoressia Nervosa sono: rifiuto di mantenere il peso corporeo al di sopra del peso minimo normale, intenso timore di acquistare peso, valutazione di sè basata principalmente sull'alimentazione, il peso, leforme corporee e sul loro controllo.

Ci sono due sottotipi di anoressia nervosa:

tipo restrittivo: in questo sottotipo la perdita di peso è ottenuta principalmente attraverso la dieta, il digiuno o l’attività fisica eccessiva. Non si presentano regolarmente abbuffate o condotte di eliminazione.

Sottotipo Con Abbuffate/Condotte di Eliminazione: appartengono a questa categoria i soggetti che nell’episodio attuale presentano regolarmente abbuffate e/o condotte di eliminazione. La maggior parte dei soggetti con Anoressia Nervosa che presentano abbuffate si dedicano anche a condotte di eliminazione attraverso il vomito autoindotto, o l’uso inappropriato di lassativi, diuretici, ecc.

 

BULIMIA NERVOSA

Le manifestazioni essenziali della Bulimia Nervosa sono: presenza di abbuffate e di inappropriati metodi compensatori per prevenire il conseguente aumento di peso. Inoltre i livelli di autostima sono, nei soggetti con Bulimia Nervosa, eccessivamente condizionati dalla forma e dal peso corporeo. Per giustificare la diagnosi, il soggetto deve avere un minimo di due episodi di abbuffate e di comportamenti compensatori inappropriati alla settimana per almeno tre mesi.

Anche per la Bulimia Nervosa troviamo due sottotipi:

con condotte di eliminazione: durante l'episodio di Bulimia Nervosa la persona presenta regolarmente vomito autoindotto o uso inappropriato di lassativi, diuretici, ecc.

senza condotte di eliminazione: durante l'episodio di Bulimia Nervosa la persona presenta regolarmente altri comportamenti compensatori inappropriati, quali digiuno o esercizio fisico eccessivo, ma non si dedica regolarmente al vomito autoindotto o all'uso di lassativi, diuretici, ecc.

 

DISTURBO DA ALIMENTAZIONE INCONTROLLATA

è caratterizzata da ricorrenti episodi di abbuffate con perdita di controllo in assenza di regolari condotte compensatorie inappropriate tipiche della Bulimia Nervosa.

 

SINDROME DA ABBUFFATE NOTTURNE

Le abbuffate avvengono solo di notte e in uno stato di non consapevolezza, spesso di sonnambulismo, tanto che il soggetto può non ricordare nulla al mattino successivo. Questo disturbo è spesso associato ad una forma di ansia notturna ed il cibo agisce sul soggetto come un ansiolitico o come vero e proprio sonnifero.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione